NVIDIA G-Sync: cos’è e come funziona

NVIDIA ha recentemente introdotto la sua nuova tecnologia G-Sync, e considerando i pochi dettagli che sono noti a questo proposito che noi abbiamo ritenuto necessario scrivere questo piccolo articolo per spiegare nel modo più semplice possibile, questa nuova tecnologia, che cosa è e come funziona.
Finora, tutti sapevano che la sincronizzazione verticale (VSync), per cui per un monitor che funziona alla frequenza di aggiornamento di 60 Hz, significa che la scheda grafica ha eseguire il rendering di 60 FPS per un’esperienza di gioco ottima e visivo. Questo è il motivo per cui sono così popolari, che la grafica rende ogni frame in linea con la frequenza di aggiornamento del monitor in uso giochi FPS. Ovviamente, questa è una situazione ideale e nel 90% delle situazioni non arriva a soddisfare a tutti perché due temuti effetti: balbuzie e lacerazione (non ti preoccupare ora spieghiamo cosa sono entrambi i fenomeni).


Che cosa è successo a G-Sync?


La scheda grafica è sempre cercando di buttare tanti fotogrammi al secondo, come si può, ma come sapete anche se abbiamo pochi FPS ottimale configurato, in realtà queste variano, dire tra 30 e 80 FPS. La grafica rende un numero di FPS dinamico. Con riguardo a ciò che vediamo, o più anche se l’occhio umano vede, questo non è troppo evidente grazie ai tassi di refresh dei monitor (ci accingiamo a continuare con l’esempio di 60 Hz). Così abbiamo di rendering della grafica cornici di carta ad un tasso variabile e il monitor è carica sincronizzarlo su un valore pari alla sua frequenza di aggiornamento statico. Cioè, che se il nostro monitor in esecuzione a 60 Hz, le cornici ideale mostrate sono 60 FPS, ma mai questo è così dato alla grafica rende FPS a una velocità variabile, dinamica. Questo è chiamato balbuzie. Questo provoca un ulteriore problema quando la grafica rende meno di 60 FPS, perché il FPS è in grado di elaborare varia notevolmente a seconda del carico della scena del gioco che stiamo correndo. Questo crea il cosiddetto effetto strappo.


Tearing


Finora, questi due problemi è risolto sostanzialmente in due modi. Il primo è semplicemente ignorare la frequenza di refresh del monitor e lasciate che il rendering scheda grafica come molti fotogrammi al secondo come possibile, cioè, disabilitando la sincronizzazione verticale. Nell’immagine qui sotto potete vedere l’effetto reale può avere, dove in un unico ciclo del monitor aggiorna le due immagini sono mostrando e crea una linea evidente tra i due.


La soluzione per la lacerazione è di attivare la sincronizzazione verticale (VSync) per forzare la scheda grafica rallenta il monitor iniziano gli aggiornamenti fino a quando questo aggiornamento cicli. Ma naturalmente, questo ritardo provoca balbuzie quando la GPU non è in grado di eseguire il rendering di questi 60 fotogrammi al secondo e inoltre aumenta la latenza (tempo di risposta), chiamata anche input lag.


Cioè, che sia noi avere strappi o balbuzie. Questa è la ragione perché i giocatori vogliono sempre una scheda grafica più potente possibile affinché sia in grado di elaborare almeno 60 FPS in tutti i giochi e a tutti i tempi. Il VSync abilitato, avremo solo picchi minimi della balbuzie.


La soluzione è NVIDIA G-Sync.


Una volta spiegato i problemi attuali, NVIDIA offre la sua soluzione: G-Sync. Telai a un ritmo dinamico hanno reso per schede grafiche, mentre i monitor mostrano le immagini su una frequenza di aggiornamento statico. Monitor che sono dotati di questo hardware aggiuntivo (già notato che cosa è fisicamente G-Sync) vengono convertiti automaticamente in “schiavi” della scheda grafica, che permette di utilizzarlo per controllare la frequenza di refresh del monitor, cioè, che diventa dinamica così come il FPS. In questo modo, ogni volta che la grafica rendering di un frame, si allinea automaticamente con la frequenza di refresh del monitor, cioè, entrambi saranno in una costante sincronizzazione, quindi viene rimosso completamente sia la balbuzie come la lacerazione.


Ma non è tutto. Non balbettare o lacerazione, anche su monitor LCD con frequenze di aggiornamento Hz 30 gioco esperienza è ottimale anche. Infatti monitor high-end che esegue a 177Hz avranno anche il supporto per G-Sync, nonché di nuova generazione con monitor risoluzione 4K.


E questo è un problema?


In realtà solo uno ed è che se è la scheda grafica, ci dicono, ‘lento’ e non possono rendere in qualche modo più di 10 FPS, il gioco avrà un aspetto davvero strano. Immaginate che abbiamo in un dato momento in un gioco FPS 4 solo perché la nostra grafica non è in grado di rendere più veloce i frame. Il gioco sarà più o meno come una presentazione di powerpoint. Per questo motivo, sarebbe consigliabile solo per le schede minimo medio-alta gamma G-Sync. Che, o si possono configurare sempre le impostazioni grafiche dei giochi per cercare di garantire un minimo FPS (ricordate che l’occhio umano è in grado di catturare in media tra 28 e 34 fotogrammi al secondo).


 

Fai il download Driver Genius e trova facilmente tutti i driver di cui hai bisogno!

Download Driver Genius